App A Pesca Insieme

Archivio Giornaliero: 21/06/2013

Puglia - Carlantino (FG) - Diga di Occhito

Il Lago di Occhito

immagine occhito altoLa diga di Occhito nasce dallo sbarramento del fiume Fortore, fiume che sorge sull’Appennino sannita e, dopo un percorso di oltre 100 km, sfocia nel mare Adriatico a ovest di Lesina. Sorge nel territorio di Carlantino, uno dei piccoli paesi della provincia di Foggia al confine con il Molise ed è stata realizzata alla fine degli anni ’50 per far fronte alle esigenze idriche della provincia di Foggia.
Oltre che per usi potabili e irrigui il lago e la relativa diga costituiscono un’importante risorsa naturale per il territorio, meta di visitatori e di gite scolastiche durante il corso dell’intero anno.
Il lago è un proposto sito di interesse comunitario (pSic), e viene definito di elevato interesse sotto il profilo avifaunistico poiché importante zona umida e per la presenza della lontra. Tutta la zona è stata identificata come oasi di protezione, cioè un’area riservata all’alimentazione al rifugio e alla riproduzione degli animali.
Il Centro visite comprende un Centro Informazioni, un’area picnic, un sentiero naturalistico illustrato e un’area giochi per bambini.

Specie Ittiche Presenti

  • Black bass
  • Carpa
  • Tinca
  • Cavedano
  • Anguilla
  • Trote (rimanenze da gare organizzate dall’associazione di pesca sportiva locale)

Tecniche Consigliate

  • Molto praticata la pesca a fondo ed all’inglese per insidiare il grande quantitativo di carpe e cavedani presenti
  • Spinning per i Bass presenti in pezzature che raggiungono anche il Kg

Permessi Richiesti

  • Licenza di pesca tipo B
  • Da un’ordinanza del 2009 è obbligatorio praticare la pesca No-Kill in alcune aree

Mappa